sabato 22 novembre 2008

Fiore a due colori

Ecco un altro dei miei primi esperimenti, questa volta ho usato due colori come si può ben vedere dalla foto. Ho realizzato 4 petali solo con il celeste e altri 4 con il bianco e il celeste assieme riducendo di un giro le dimensioni. Poi ho voluto aggiungere un bocciolo di soli 3 petali minuscoli.

Lo schema che segue è riferito al petalo bianco e celeste, per il bocciolo basta togliere un ulteriore giro a punti alti. La foglia e' sempre la stessa, quindi e' inutile spiegarla di nuovo, seguite le istruzioni precedenti.
Ricordate il fil di ferro nel giro finale!


8 commenti:

silvana ha detto...

per Nives: non so come rintracciarti, il fil di ferro puoi comprarlo in una ferramenta, oppure puoi comprare del filo bianco rigido in un negozio di articoli per la pesca (penso che sia il filo per pescare...). Chiedi anche alla tua amica fiorista, forse ce l'ha anche lei. Fammi sapere.

silvana ha detto...

per Nives: dimenticavo di dirti di chiedere il fil di ferro piu' fino che hanno. Comunque quello da pesca e' piu' adatto. La prossima volta, faccio una foto cosi' te lo mostro.

Milù ha detto...

I tuoi fiori sono bellissimi, appena mi sarà possibile, grazie anche ai tuoi schemi, li farò sicuramente.
Ciao e buona domenica.

Nélia ha detto...

Olá Silvana!

Lindíssimas as suas flores!!!!!
É a primeira vez que vejo um trabalho assim.
Lendo o seu comentário penso que percebi qual o "fil di ferro". Vou procurar e tentar fazer uma flor com o seu modelo.
Agradecida pela sua visita e volte sempre!
Bom domingo
bjs
Nélia

Angy ha detto...

brava,rubero' anche questi.io ho comprato il fil di ferro dove vendono le cose per il bricolage(credo sia cosi in italiano).

bricolo-chic ha detto...

Grazie per gli auguri e... non era un scherzo è tutto vero! baci

tarta ha detto...

e non puoi istigarmi cosi ..... non ho tempo sigh

Sônia Maria ha detto...

Oi, Silvana!
Que lindos!!!!!
Desejo a Você e sua Família, um FELIZ NATAL e um ANO NOVO de muitas Alegrias, Benções e Realizações!
BOAS FESTAS!
Abraços com carinho,
Sônia Maria